scaricare in linea Zone grigie pdf epub

scaricare in linea Zone grigie pdf epub

Zone grigie

  • Number: 614610263203650
  • Autore:
  • Lingue: Italiana
  • Valutazione: 3.9/5 (Votes: 2882)
  • Brossura: 170 pagine
  • Disponibilità: Disponibile
  • Scarica i formati: PDF, EPUB, KINDLE, FB2, AUDIBLE, MOBI e altri

Descrizione del prodotto

Il 2010 non è stato per l'Italia un anno qualsiasi: ha finalmente visto la crisi del regime berlusconiano. Anche se a questa crisi non è sinora corrisposto un risveglio della sinistra, in particolare di quella ufficiale, fattasi negli anni complice volontaria o «innocente» del disastro antropologico e morale del paese, della perdita d'identità e di peso del suo proletariato e del suo «ceto medio». Se la crisi del berlusconismo è finalmente esplosa, lo si deve alla crisi internazionale di finanza ed economia «globalizzate» e non a ragioni interne; tuttavia ne è rapidamente conseguita la riapertura di situazioni di conflitto più radicali e più vaste, delle quali si andava perdendo fin il ricordo. Poche le voci che, a sinistra, hanno saputo render conto di questo passaggio e in qualche modo annunciarlo, sollecitarlo. Nei suoi continui interventi su quotidiani e riviste, in convegni e incontri pubblici, Goffredo Fofi ha cercato di dar conto momento per momento, grazie alla sua conoscenza dell'Italia e delle sue regioni, di ciò che si agitava sul fondo, guardando oltre le superfici e dicendo quel che gli sembrava giusto dire, incurante di ogni collocazione e appartenenza, insomma di ogni «opportunismo» e dell'ipocrisia delle «buone maniere». Si è scagliato anzitutto contro i politici, ma non ha risparmiato i giornalisti - che considera forse più responsabili del nostro disastro dei politici stessi - e gli intellettuali, sia quelli che hanno taciuto che quelli che hanno parlato troppo, pensato poco, denunciato senza mai guardarsi allo specchio. È intervenuto, col rigore e l'autorevolezza di chi non cerca consensi, in nome di una verità e di una giustizia cui si è voluto rinunciare. Sul banco degli imputati sono tutti coloro che hanno accettato il berlusconismo e se ne sono fatti complici; ma ancor più le inadeguatezze, gli abbandoni e i compromessi della sinistra: quella «zona grigia» cui tutti, in un modo o nell'altro, abbiamo finito in questi anni per appartenere.

Livres connexes